SUD AMERICA

Cascate di Iguazù: meraviglie della natura tra Brasile e Argentina

parco_nazionale_iguazù_brasile.jpg

Mentre scrivo questo articolo mi sembra ancora di sentire  il rumore dell’acqua che dall’alto cade violentemente con furia ed energia dando origine alle spettacolari Cascate di Iguazù.
Queste meraviglie della natura, che si estendono per circa 3 Km, si trovano in un vasto parco nazionale tra Brasile e Argentina, immerse in una foresta pluviale caratterizzata da flora e fauna uniche al mondo.
Possono essere visitate da entrambi gli Stati in un paio di giorni (non meno) e facilmente raggiunte sia da Puerto Iguazù in Argentina che da Foz do Iguaç in Brasile.
Ecco le giuste informazioni che dovete avere se state programmando una tappa in questo vero e proprio paradiso terrestre.
lato brasiliano Cascate di Iguazù

Cascate di Iguazù lato brasiliano

La visita alle Cascate di Iguazù è stata la prima tappa del mio lungo viaggio in Argentina del nord, prima di raggiungere i villaggi andini lungo la Quebrada de Humauaca e i deserti d’alta quota della magnifica Puna.
Ho deciso di scoprire le Cascate di Iguazù partendo dal lato brasiliano un po’ più piccolo rispetto a quello argentino.
Vi suggerisco, dopo aver preso il ticket all’ingresso, di salire sul bus gratuito e scendere alla terza fermata, da dove inizia il percorso a piedi.
Qui, lungo un sentiero ben indicato, incontrerete diversi punti panoramici da cui potrete ammirare il fiume, la giungla e le imponenti cascate argentine.
La passeggiata di circa 1,5 km  termina sotto il maestoso Salto Floriano da cui parte una passerella che si allunga fino alla piattaforma che consente di ammirare da vicino la Garganta del Diablo, in territorio argentino.
Tornando indietro prendete l’ascensore sotto al Salto e salite sulla terrazza che si affaccia sulle cascate ipermettendovi un’ampia visuale.
cascate di Iguazù lato brasiliano

Cascate di Iguazù

Cascate di Iguazù lato argentino

Il secondo giorno di visita alle cascate di Iguazù l’ho dedicato al lato argentino, molto vasto e con diverse escursioni da fare.
Vi consiglio di arrivare la mattina presto così da essere tra i primi ad entrare e non trovare la folla di gente sulle passerelle panoramiche e lungo i percorsi.
Ci sono tre circuiti, tutti molto belli, che vi suggerisco di godervi appieno, prendendovi tutto il tempo che vi serve; ogni tanto sedervi sulle panchine disposte lungo i viali da dove potrete ascoltare solo il rumore dell’acqua che cade impetuosa.
cascate di Iguazù

Vi suggerisco innanzitutto di raggiungere con il trenino la passerella di oltre 1 km che vi condurrà alla piattaforma per ammirare la spettacolare  Garganta del Diablo.
È  indispensabile una mantellina per proteggervi dagli spruzzi perché il vapore emanato dalla potenza dell’acqua è intenso e se non vi riparate rischiate di bagnarvi completamente.
Dopo una sosta riprendete il giro e ammirate le numerose cascate dal Paseo Superior, il percorso di 1,7 km quasi totalmente pianeggiante che termina nei pressi del possente Salto San Martin.
Infine dedicatevi al Paseo Inferior, un circuito ad anello di circa 1,5 km che scende verso il fiume da dove, se il tempo e la quantità di acqua lo consente, potrete raggiungere l’Isla San Martin a bordo di alcune imbarcazioni.
panorama sulle cascate di Iguazù

elicottero sulle cascate vittoria

Tour in elicottero sopra alle cascate

Se volete ammirare le Cascate di Iguazù dall’alto vi consiglio il giro in elicottero che vi darà l’opportunità di vedere queste meraviglie dall’alto.
Il tour dura 10 minuti e ha un costo di circa 110$, ma è un’esperienza davvero indimenticabile che vi consentirà di ammirare i 67000 ettari di foresta subtropicale e le 275 cascate allineate lungo una faglia geologica di forma semicircolare.
Io, sebbene avessi già fatto questa esperienza sulle Cascate Vittoria in Zimbabwe, ho voluto ripetere l’avventura e non me ne sono pentita!
Se siete interessati rivolgetevi all’Helipark vicino all’ingresso del Parco sul lato brasiliano oppure contattate precedentemente la compagnia Helisul.

Puerto Iguazù

Dove dormire e mangiare

Io ho soggiornato nella cittadina argentina di Puero Iguazù, poco caratteristica ma ideale per la visita alle Cascate.
Qui si possono trovare diversi hotel e ostelli con varie fasce di prezzo; prenotatene uno vicino al centro e alla stazione degli autobus così vi sposterete comodamente.


Booking.com

Anche per mangiare ci sono varie tipologie di ristoranti dai più semplici e poco costosi a quelli di ottimo livello che hanno menù ovviamente più cari.

Vi suggerisco di fare un giro al mercato della Feria, molto caratteristico e pieno di bancarelle che vendono prodotti enogastronomici locali.
Fermarvi a mangiare empanadas, stuzzichini e salumi alla “Barraca de Miriam” e non dimenticate di scegliere anche una buona bottiglia di Malbec per accompagnare il vostro pasto.
Se, invece, cercate un posto più raffinato il “Ristorante Parilla Color” non vi deluderà: scegliete il taglio di carne che preferite e fatevela cucinare alla griglia, rimarrete deliziati dal sapore e dalla morbidezza.
Per i vegetariani niente paura, qui servono anche ottime pizze e piatti a base di verdure!
PArco Cascate di Iguazù

Come raggiungere le cascate

Potrete visitare le Cascate di Iguazù arrivando all’aeroporto argentino di Puerto Iguazù, a 25 km dal centro, dove Aerolineas Argentinas  effettua collegamenti interni con le principali città del Paese.
Oppure atterrare a Foz do Iguaç in Brasile con uno dei numerosi voli giornalieri provenienti dalle città brasiliane.
In entrambe le cittadine ci sono efficiente stazioni degli autobus con diversi pullman che conducono alle cascate sia  sul versante argentino che brasiliano.
Informatevi sugli orari e arrivate un po’ prima per non rischiare di restare a piedi e dover attendere la corsa successiva.
Per informazioni e costi aggiornati sull’ingresso alle cascate visitate il sito del parco argentino  e di quello brasiliano ; sappiate che potrete pagare l’entrata sia con moneta locale sia con carta di credito.

Se amate la natura e state progettando un viaggio in Sud America inserite assolutamente la visita delle Cascate di Iguazù non ve ne pentirete!

partoforsetorno
Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.