LIFE STYLETRAVEL TIPS

Un amico di nome Marimo: l’algapalla da accudire

Marimo_algapalla_giapponese_in_vaso.jpg

Amate la natura, gli animali e le piante? Provate piacere nel prendervi cura delle cose animate e inanimate?
Forse allora dovreste conoscere il Marimo una strana creatura color verde brillane che arriva dal Giappone e va accudita e curata proprio come si fa con un caro amico o una persona a cui volete bene.
Io trovo sia un ottimo regalo da fare a se stessi o da donare come portafortuna di longevità; questo strano essere, infatti, può vivere anche 200 anni pertanto va tramandato da generazione in generazione.
Nel mio articolo voglio raccontarvi la sua storia e come bisogna prendersene cura!
alga Marimo

Origini del Marimo

Il Marimo è un particolare essere vivente il cui nome, di origine nipponica, si traduce con il termine “algapalla”.
Scientificamente noto come Cladophora o Aegagropila linnaei è una pianta acquatica a forma di palla che cresce spontaneamente nei laghi Australiani, Scozzesi, Islandesi ma soprattutto nel lago Akan in Giappone.
La sua forma sferica deriva dalle onde e dalle correnti presenti nelle acque originarie che modellano i filamenti facendolo rotolare dolcemente sui fondali.
Vive in nature più di 100 anni e ci sono esemplari che sono arrivati fino a 200 ma la sua straordinaria particolarità è che cresce solo 5 millimetri all’anno.
barattolo con il Marimo

Una storia romantica

La leggenda narra che due innamorati stile Romeo e Giulietta si nascosero sulle rive del lago Akan, in Giappone, per sfuggire alle famiglie che li volevano separare.
Per vivere un amore eterno i loro cuori si trasformarono in Marimo e fluttuarono insieme nelle acque senza separarsi mai più.
Ecco perché a questa alga-palla viene conferito il potere di donare amore, serenità e longevità ed è un regalo beneaugurante in ogni occasione.

Come prendersi cura dell’alga-palla

Il Marimo è un essere vivente che non necessita di particolari cure, ma ovviamente bisogna ricordarsi che per mantenerlo in vita sono necessari alcuni accorgimenti.
Di solito l’alga-palla viene venduta in barattoli o vasi decorativi pieni di acqua; è necessario cambiare l’acqua ogni 2 settimane ( va benissimo quella del rubinetto) in inverno, mentre in estate l’operazione va fatta ogni 10 giorni.
Durante questa operazione dovrete sciacquare e poi schiacciare il buffo essere come se fosse una spugna; in questo modo rimuoverete il liquido in eccesso prima di reintrodurre il Marimo nel suo habitat.
Chi lo desidera può mettere le buffe alghe all’interno di un acquario purché non siano presenti pesci rossi.
Oppure tenerle in bocce o barattoli in qualunque angolo della propria abitazione o ufficio, l’importante è che non prendano luce diretta e stiano in un luogo fresco.
istruzioni per curare l'alga-palla

Dove acquistare un Marimo

Un tempo l’alga-palla era un passatempo tipico giapponese che però negli ultimi anni si è diffuso un po’ ovunque, Italia compresa.
Sebbene da noi non sia semplicissimo da trovare, potrete comperarlo in alcuni vivai ben forniti e negozi specializzati di botanica nipponica.
Il mio Marimo viene da un piccolo negozio nel cuore dei Navigli a Milano che si chiama “ I fiori nella rete” dove oltre ai dolcissimi e simpaticissimi Marimo potrete trovare altre composizioni tipiche del Sol Levante come i kokedama.
Cliccando sul link potrete trovare indicazioni, contatti e descrizione dei loro prodotti.
Solitamente le algapalla che si comprano vengono allevate in cattività, hanno un’età tra i 5 e i 10 anni ed una dimensione che varia da 1 cm a 15-20 cm.

Io conservo la mia buffa alga in un angolo del soggiorno, è divertente osservarla fluttuare ed ogni tanto prenderla in mano per accarezzarla e “pettinarla”.
alga-palla

 

 

 

 

partoforsetorno
Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.