SUD AMERICA

Delta do Parnaiba: una giornata a Ilha Canarias

piroghe_delta_do_parnaiba.jpg

Lasciata Jericoacoara, nella regione del Cearà, il mio viaggio in Brasile è proseguito verso lo Stato del Maranhao, con tappa Ilha Canarias, nel Delta do Parnaiba.
Questo fiume è immenso ed è il secondo al mondo per dimensioni: un luogo rilassante e tranquillo che ospita uno dei santuari ecologici più importanti del nordest brasiliano.
Perché inserire tale località se deciderete di fare un viaggio in questa regione?
Io ho scelto di vederlo perché sapevo essere un luogo differente rispetto a tutto ciò che avrei visto, e così infatti e stato!
Questo Delta si distingue da quello di altri fiumi perché qui si alternano passaggi terrestri e marini: si susseguono dune, mangrovie, e numerose isole selvagge.
Infine l’idea di soggiornare su una piccola isola del Delta del fiume mi incuriosiva.
insenatura a Ilha Canarias

Come arrivare a Ilha Canarias

Il tragitto per raggiungere Ilha Canarias è piuttosto lungo e prevede il cambio di diversi mezzi. Partita da Jerico ho prima attraversato un tratto di pista in mezzo a foreste di mangrovie che costeggiano l’oceano a bordo di jeep; poi guadato alcuni fiumi a bordo di chiatte a remi o a motore e poi ripreso dei pik-up indispensabili a oltrepassare lagune, paludi e dune di sabbia.
Infine si raggiunge Tutoia, piccolo porto da cui salpano le imbarcazioni che navigano il Delta do Parnaiba e conducono a Ilha Canarias.
barche sul Delta do Parnaiba

Dove alloggiare e cosa fare

Se deciderete di venire fin qui non aspettatevi luoghi eclatanti; ciò che a me è piaciuto molto di Ilha Canarias e del Delta do Parnaiba è l’atmosfera sonnecchiante, tranquilla e lenta di questo posto, oltre alla fitta vegetazione.
Per poter assaporare al meglio tutto questo vi consiglio di soggiornare in una pousada sull’isola: quando sono stata io ce n’erano solo due e ho scelto Paraiso das Canarias, piccole stanze semplici, un bar ristorante e una piscina per un bagno veloce.
I gestori sono molto disponibili, organizzano il trasferimento da Tutoia all’isola ed eventuali escursioni.
Per poter fare e vedere alcune cose è sufficiente arrivare nel tardo pomeriggio, e ripartire il giorno successivo in mattinata.
escursione nottuna Ilha Canarias bimbi di una scuola brasiliana pescatori a Ilha Canarias

Escursioni a Ilha Canarias e nel Delta do Parnaiba

Io sono arrivata all’ora del tramonto e non appena calato il buio, accompagnata dai gestori del mio alloggio sono andata a fare un’escursione notturna per avvistare i Jacarè, piccoli alligatori tipici di questa zona.
Sebbene nessun animale si sia fatto vedere è stato molto bello farsi trascinare dalle piccole canoe di legno e ammirare un cielo pieno di stelle ascoltando i rumori della natura.
Il giorno seguente, poi, dopo un’abbondante colazione ho fatto una bella passeggiata sull’isola, che mi ha permesso di farmi un’idea di come qui la vita scorre lenta.
Sono andata in una scuola dove ho potuto interagire con molti bambini, ho camminato sulla spiaggia e incontrato i pescatori che rientravano dalla pesca.
Ho assistito a scene di vita quotidiana: gente che andava dal barbiere, uomini che giocavano a biliardo o donne che stendevano il pesce al sole per farlo essiccare.
Nessun turista, pochi abitanti e un senso di pace e tranquillità che caratterizza quest’isola, il Delta do Parnaiba ma anche la maggior parte delle altre tappe di questo viaggio.
bagno nel Delta do Parnaiba bambina tra le vie di Ilha Canarias

partoforsetorno
Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.