ASIA

Isole di Komodo e Rinca: varani e spiagge meravigliose nel sud dell’Indonesia

Varani_di_Komodo_e_Rinca.jpg

Nella parte meridionale dell’Indonesia, nel mare che separa Flores da Sumbawa si trovano Komodo e Rinca, due piccole isole famose per i varani.
Queste feroci lucertole dagli enormi artigli, con la lingua biforcuta e i denti spaventosi sono unici al mondo e questa specie, che i locali chiamano “ora” vive solo qui.
Ma in questo parco nazionale, inserito nella lista delle sette nuove meraviglie della natura, oltre ai dragoni, potrete scoprire una natura incontaminata, isolette con splendide spiagge disabitate e un mare meraviglioso per fare immersioni e snorkeling.

Parco Nazionale di Komodo e Rinca

Come arrivare a Komodo e Rinca

Se state progettando un viaggio nelle parti meno turistiche dell’Indonesia non potete di certo farvi mancare questi posti.
Io sono arrivata qui, dopo aver visto Sumba e Flores e proprio da quest’ultima isola ho preso un’imbarcazione privata dal porto di Labuanbajo.
Ho trascorso 4 notti e 5 giorni sulla barca: fatto tappa a Komodo e Rinca, scoperto spiagge sperdute e nuotato con le mante in un mare cristallino.
Non avendo alternative con la stessa imbarcazione sono arrivata a Lombok, ma lo sconsiglio perché il mare, appena fuori dall’arcipelago può essere davvero pericoloso e questi mezzi non sono sicuri.
Un’altra possibilità è prendere parte alle crociere collettive che partono da Lombok , dove grandi navi, un po’ più sicure, vi condurranno alla scoperta dell’arcipelago. Sinceramente però le trovo impersonali e troppo cariche di turisti.
La soluzione migliore che vi suggerisco è quella di rientrare a Labuanbajo dopo essere stati 3 giorni nelle varie isole dell’arcipelago e prendere un volo interno che collega Flores con Bali o altre località indonesiane.

crociera tra Komodo e Rinca barche al tramonto a Komodo

Come organizzarsi

Se pensate di viaggiare in alta stagione e siete un gruppetto di amici vi consiglio di prenotare dall’Italia sia l’alloggio per la notte a Labuanbajo, sia la barca per poter effettuare la crociera nell’Arcipelago di Komodo e Rinca.
Nel caso, invece, siate soli, in due o il periodo del vostro viaggio non fosse quello classico turistico, allora potreste anche acquistare i servizi tramite un’agenzia locale ( se ne trovano davvero tante direttamente sul posto e in questo caso avreste la possibilità di visionare lo stato della barca e la cambusa).



Booking.com

Cosa fare e vedere

Dopo aver trascorso una notte in un hotel a Labuanbajo, la mattina presto con il mio bagaglio mi sono presentata al porto, dove mi aspettava la mia imbarcazione.
I tour privati o collettivi più o meno prevedono il medesimo itinerario, ma ecco cosa vi consiglio di vedere assolutamente se verrete nell’arcipelago di Komodo e Rinca.

Isola di Biddari

La prima tappa è stata la spiaggia dell’isola di Bidadari, a meno di un’ora di navigazione da Flores.
Qui vi suggerisco di fermarvi per un bagno e rilassarvi un po’ al sole prima di proseguire verso la tappa successiva.
isoletta di Biddari

Rinca

Quest’isola è più piccola di Komodo, si sbarca presso il molo di Loh Kima e poi con una passeggiata di 5 minuti si raggiunge la biglietteria (ricordate che il ticket è valido per Komodo e Rinca, quindi non buttatelo via)!
Qui vedrete subito parecchi varani addormentati al sole, ma il consiglio che vi dò è quello di fare l’escursione guidata di due ore nella parte centrale dell’isola.
Durante la passeggiata si possono avvistare scimmie, bufali, cervi e non è raro che i ranger vi indichino dei cobra nascosti tra le foglie ( quindi meglio indossare delle scarpe da ginnastica piuttosto che le infradito) e ovviamente i draghi di Komodo.
Poi il trekking vi condurrà nel punto più alto dell’isola per poter ammirare uno splendido panorama.
draghi di Komodo visuale dalla cima di Rinca

Komodo

Questa è la più grande delle isole dell’arcipelago, caratterizzata da colline scoscese color giada e anche qua è facile avvistare i famosi draghi, che possono raggiungere una lunghezza di 3 metri e un peso superiore ai 100 kg.
Il punto di partenza per effettuare un bel trekking ed vedere cervi, bufali e varani nel loro habitat naturale è Loh Liang.
Prendete una guida che vi accompagnerà per tutta la durata dell’escursione: è severamente vietato avventurarsi da soli!
Vi consiglio di arrivare la mattina presto e incamminarvi insieme al ranger verso Banu Nggulung, il letto di un fiume in secca, dove ho avuto la fortuna di assistere ad una scena di caccia in cui un varano dopo aver preso un cervo si godeva il suo pasto in tutta tranquillità.
Vedere le interiora del povero animale tra i denti aguzzi del drago è stato piuttosto macabro, ma di certo un’esperienza da National Geographic!
Se avete tempo ( 5 ore tra andare e tornare) e voglia vi consiglio poi di salire fino al monte Gunung Ara perché da qui la vista è strepitosa.
animali a Komodo varano di Komodo e Rinca momento di caccia a Komodo

Manta point e Gili Lawa

Un’altra tappa imperdibile durante la navigazione nell’arcipelago di Komodo e Rinca è il Manta Point: un tratto di mare poco distante dalle coste di Komodo, dove è possibile fare un bellissimo snorkeling, ammirare un mondo marino meraviglioso e se si ha fortuna nuotare con le mante.
Infine non potete perdere una sosta a Gili Lawa, un’isoletta deserta caratterizzata da colline e rilievi da scalare con poca fatica (ma con delle scarpe da ginnastica).
Dalla cima avrete una panoramica stupenda sul golfo!
L’ideale sarebbe venire qui per ammirare il tramonto e attraccare la barca per trascorrere la notte perché è una baia riparata dal vento.
Nel caso non sia possibile nessun problema, sappiate che il posto è bello a tutte le ore del giorno.
punto di immersione a Komodo panorama da Gili Lawa

Se le mie fotografie e il racconto vi hanno incuriosito e state pensando ad un viaggio in Indonesia non dimenticatevi di questi posti, un po’ scomodi da raggiungere ma che resteranno nei vostri ricordi per sempre….

partoforsetorno
Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.